Giornata mondiale dell’alimentazione

Il giorno 15 ottobre 2016 gli studenti delle classi 5e hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’Istituto Agrario Mediterraneo di Bari, in collaborazione con l’Associazione Ambiente Puglia, intitolata ‘Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2016 – Concerto per la Terra ’, presso il Teatro Petruzzelli dalle ore 9.30 alle ore 13.00.

L’iniziativa è stata incentrata sul tema del diritto al cibo, ad un’alimentazione sana e sostenibile, e, più in generale, sul tema dell’impegno della cooperazione internazionale nelle politiche di sviluppo.

Lab di arte circense e clownterapia

Gli studenti del Liceo Salvemini partecipano ad un progetto educativo inclusivo realizzato con l’Associazione di Promozione Sociale UN CLOWN PER AMICO.

logo-clown

All’arte è riconosciuto un potere positivo nella costruzione di un architettura del benessere sociale, ovvero la possibilità di educare. In un quadro generale se si parla di Arte-Educazione ci si riferisce ad un sistema di insegnamento – apprendimento, e quindi di educazione non formale che avviene attraverso pratiche sociali. L’educazione non formale, pur mantenendo un carattere collettivo ha come risultato un apprendimento soggettivo e individuale basato principalmente sulla possibilità di creare nuove conoscenze. È ampiamente dimostrata la stretta relazione tra la necessità di un’educazione informale e la pratica di discipline artistiche, poiché forte è lo scambio che avviene tra il momento ludico e quello educativo. Ciò può migliorare l’apprendimento, l’interazione, la comunicazione e la partecipazione alla vita di cittadino, anche nel caso di bambini, adolescenti o diversamente abili. Con questo progetto la scuola usa  il circo come metafora per sviluppare autostima e abilità fisiche e psichiche, dare l’opportunità ai ragazzi di esprimere se stessi e di essere più creativi, cambiare abitudine, da comparsa a protagonista,  da pubblico ad artista, essere attori della loro vita, sviluppare una pedagogia che sia nuova e una buona opportunità per andare oltre l’esperienza delle arti circensi ed aprirsi alla cultura. Il circo è un’arte che si insegna nel rispetto della persona, attraverso il gioco è possibile iniziare ciascun allievo ai valori della responsabilità individuale e collettiva, della sicurezza e dell’autonomia, crescere mediante una continua sperimentazione creativa.

Oggi i giovani sono troppo esposti ad una cultura che non lascia spazio ad uno sviluppo psico-fisico armonico. L’impatto sociale che questo determina è spesso devastante; obesità, iperattività, mancanza di abilità sociali spesso producono fenomeni come il bullismo che alimenta ostilità  e paura nei luoghi di formazione come la scuola che quindi non è più fonte di benessere. Esiste una pratica delle arti circensi che origina nuove forme espressive, nuovi linguaggi artistici e che previene tali fenomeni.

Salvemini IN LIBRIS

Il Liceo organizza durante tutto l’anno scolastico una serie di eventi, seminari, lectio magistralis, incontri con gli autori e iniziative volte a invitare studenti e famiglie alla lettura.

lab-inlibris

il Progetto Salvemini in Libris ha lo scopo di diffondere la cultura della lettura nei ragazzi

SKENE

logo-sken

SKENÉ Salvemini è la rassegna teatrale che ogni anno coinvolge studenti di Puglia e Basilicata in una gara amichevole di condivisione e talento che mette in scena gli spettacoli teatrali preparati da docenti e studenti durante l’anno scolastico. Grazie alla partecipazione annuale di decine di scuole SKENÉ Salvemini è diventato uno degli appuntamenti più importante della comunità scolastica.

Snodi Formativi Territoriali (2016)

Questo Liceo è sede di formazione in servizio per l’innovazione didattica e organizzativa nell’ambito del FSE Asse1 Obiettivo 10.8 Azione 10.8.4 (SNODI FORMATIVI TERRITORIALI – codice progetto 10.8.4.A1-FSEPON-PU-2016-23).

snodo_territoriale

Aggiornamento iscrizioni per l’a.s.2016/17 – comunicazione

Questionario di monitoraggio (da compilare entro il 30/10/2016)

Aggiornamento (calendario-snodi_4ottobre2016)

Con il presente avviso si comunica la ripresa dei percorsi formativi
(già avviati a luglio 2016) rivolti ai Dirigenti scolastici e
Direttori SGA della provincia di Bari e si rende noto in allegato
il calendario completo dei corsi di formazione in oggetto e gli elenchi dei corsisti.

calendario-corsi_ds-dsga_05-09-2016

Alternanza Scuola-Lavoro

Normativa di riferimento:

  • D.L. 13 luglio 2015, n. 107
  • Direttiva MIUR n. 102 del 7-11-2011
  • Decreto USR Veneto prot. N. 1930/C15 del 17/2/2012 e successivi

Durata e sviluppo: anno scolastico 2015/2016 – 2016/2017

Il Progetto è nato soprattutto dall’esigenza di trasferire e rapportare il sapere proprio e le competenze acquisite via via sul territorio, oltre che offrire la possibilità di sviluppare percorsi alternativi di apprendimento che, secondo la logica del “learning by doing”, possano contrastare la dispersione scolastica, stimolare le capacità di apprendimento degli allievi e valorizzare il ruolo educativo della scuola interagendo con il mondo del lavoro e lo sviluppo del territorio.

liceattivamente_banner-sml

Siamo convinti del fatto che mondo della scuola e del lavoro sono da considerarsi consapevolmente “interattivi”, per uno sviluppo coerente e completo della persona e che è, dunque, importante ampliare e diversificare i luoghi, i tempi e le modalità di apprendimento.     

Il nostro progetto vuole essere modello di apprendimento formativo/attivo, stimolo allo sviluppo di nuove competenze e ad un impegno responsabile; intende pertanto valorizzare la creatività e favorire le relazioni interpersonali, rapportandosi ad una realtà culturale aderente al corso di studi. Attraverso una didattica particolarmente accattivante ed innovativa, che consenta di apprendere da esperienze dirette, e non solo,  e produrre ciò che si è appreso in modo qualitativamente efficace, esso potenzierà l’offerta formativa della scuola,  e soprattutto, orienterà lo studente a scelte future più consapevoli e mirate, favorendo anche il pieno possesso di quelle competenze di cittadinanza che possono essere acquisite in situazioni di apprendimento informale e non formale.

OBIETTIVI GENERALI

  •  Collegare la formazione in aula con l’esperienza pratica in ambienti operativi reali;
  • Favorire l’orientamento dei giovani valorizzandone le vocazioni personali;
  • Aprire la scuola alla società civile nei suoi aspetti storico- artistici e sociali;
  • Valorizzare le inclinazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali
  • Avvicinare il mondo della scuola e dell’impresa concepiti come attori di un unico processo che favorisca la crescita e lo sviluppo della personalità.

La realizzazione del percorso di ASL richiede la presenza di alcuni elementi indispensabili di: Coordinamento e Co-progettazione:

  • l’ accordo tra i soggetti: scuola/impresa o altra struttura ospitante, che assicura , sia a livello organizzativo che progettuale e organizzativo, il percorso di apprendimento dello studente;
  • la progettazione del percorso, dell’attività di formazione e del periodo di permanenza in azienda, sarà condivisa ed accettata dalla scuola, dallo studente e dalla struttura ospitante, in modo che lo studente assuma la consapevolezza e la responsabilità diretta nei confronti del proprio apprendimento. Pertanto la progettazione del percorso di alternanza scuola lavoro, intende considerare sia la dimensione curricolare che la dimensione esperienziale.

Con la Legge 107/2015 la progettazione del percorso ASL assume una dimensione triennale, contribuisce a sviluppare le competenze richieste dal profilo educativo, culturale e professionale del corso di studi Scientifico, Informatico e della Comunicazione.

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI

  • Definire le competenze attese dall’esperienza, in termini di orientamento;
  • Rendere consapevoli i giovani del profondo legame tra la propria realizzazione futura come persone e come professionisti e le competenze acquisite durante la propria esperienza scolastica;
  • Sensibilizzare e orientare gli studenti a riflettere sulle loro attese relative all’esperienza lavorativa;
  • Stimolare gli studenti all’osservazione delle dinamiche organizzative e dei rapporti tra soggetti nell’impresa o nell’ente ospitante;
  • Condividere in aula quanto si è sperimentato fuori dall’aula;
  • Documentare l’esperienza realizzata;
  • Potenziare la capacità di problem solving.

TEMPI E FASI DI PROGETTAZIONE

L’attività di ASL si configura in un percorso triennale articolato, dalla forte valenza formativa, grazie alla quale sarà possibile raccordare le competenze specifiche disciplinari e trasversali con quelle richieste dal mondo del lavoro. Essa prevede una pluralità di  interventi ne mondo del lavoro (incontri con esperti, visite aziendali, ricerca sul campo, incontri di orientamento universitario, work-shop, stages all’estero) in contesti organizzativi diversi, in un processo graduale articolato in fasi.

TEMPI DI REALIZZAZIONE 

Prima fase: presentazione del Progetto a studenti e famiglie (4 ore);

Seconda fase: lezioni frontali su “La sicurezza sul lavoro” (4 ore);

Terza fase: orientamento  e sensibilizzazione dello studente al rispetto dell’etica del lavoro e dell’interazione (12 ore);

Quarta fase: monitoraggio in “itinere” – diario di bordo (5 ore);

Quinta fase: stage in azienda – marzo/agosto 2016 (30 ore);

Sesta fase: monitoraggio dell’attività; realizzazione del prodotto finale (5 ore).

SOGGETTI  ISTITUZIONALI COINVOLTI

SOGGETTI

ATTIVITA’

Dirigente Scolastico:

prof.ssa Tina Gesmundo

Direzione – Coordinamento organizzativo , didattico e scientifico del progetto

Referenti dei progetto: prof.ssa Anna Arcuti, prof.ssa Mariangela Imbò

Organizzazione attività, supporto, controllo, verifica e monitoraggio attività di stage

Tutors scolastici

Supporto, controllo, verifica e monitoraggio attività di stage

Tutors Aziendali

Sostegno all’attività di formazione e valutazione dei risultati raggiunti dai corsisti

Esperti esterni

Formazione studenti

DSGA:

sig.ra Bernardetta Mongelli

Organizzazione servizi- Predisposizione /revisione atti amministrativi e contabili

Assistenti Amministrativi

Supporto organizzazione servizi – supporto predisposizione e revisione atti amministrativi e contabili

settori_di_formazione